Dedica Incontra

SU DANTE: UNO SGUARDO INSOLITO

CANTI E INCANTI DEL DANTE GUARNERIANO. TRA IMMAGINI E PAROLE.

conversazione con Angelo Floramo

Il manoscritto fontaniniano 200, conservato presso la Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli, è uno degli esemplari più antichi dell’Inferno dantesco (fine secolo XIV), arricchito da splendide miniature esemplate da Bartolomeo da Fruosino, dipintore di ispirazione giottesca, nonché da due commenti: uno in latino, di Graziolo de’ Bambaglioli, autore considerato fra i più importanti glossatori del Poeta, e l’altro in volgare. Quest’ultimo, composto fra il 1324 e il 1334, sta riservando molte sorprese per quanto concerne la sua attribuzione, configurandosi come un inedito assoluto, mai prima trascritto né debitamente studiato.

L’incontro sarà l’occasione per accostarsi da vicino a un’opera in cui l’arte, la storia e la letteratura saranno capaci di suscitare meraviglia per la bellezza dei tesori che le pergamene tramandano.

 

 

Angelo Floramo

Docente di materie letterarie, collabora con la Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli per la sezione antica, manoscritti e rari. È autore di numerosi saggi e articoli specialistici sul Medioevo. Ha esordito nella narrativa con Balkan Circus (2013), cui hanno fatto seguito Guarneriana segreta (2015), L’Osteria dei passi perduti. Storie zingare di strade e sapori (2017), Forse non tutti sanno che in Friuli… (2017), La veglia di Ljuba (2018), Le incredibili curiosità del Friuli (2019), La sensualità del libro (2019), Il fiume a bordo. Viaggio sentimentale tra il Tagliamento e l’Isonzo (con Mauro Daltin e Alessandro Venier, 2020), Breve storia del Friuli (2020) e Officium tenebrarum (2021).

giovedì 17 Giugno, 20:45

Capitol

Pordenone - via Mazzini, 60

Ingresso gratuito, con prenotazione obbligatoria.