Il Festival

Un unicum che da ventotto anni spicca nel vivace panorama delle rassegne letterarie italiane: questo è il festival Dedica.

 

Grazie alla sua originale formula, che concentra in un’intensa settimana spettacoli, conversazioni, cinema, musica, arte, libri, la manifestazione consente una vera e propria immersione nel mondo dell’autore protagonista, attorno al quale ogni edizione costruisce uno specifico itinerario.

 

Dedica offre infatti al pubblico l’opportunità per approfondire il pensiero e il contesto culturale del singolo dedicatario, declinandone l’opera attraverso il ricorso a varie forme artistiche e a diversi mezzi espressivi.

 

L’edizione 2022 del festival avrà per protagonista lo scrittore, traduttore e orientalista francese Mathias Énard.

 

Autore straordinario, viene considerato uno dei grandi nomi della letteratura contemporanea. La sua produzione spazia dal romanzo alla poesia, passando per raccolte di racconti e versi che incontrano ambiti narrativi diversi, intrecciando una molteplicità di personaggi, luoghi e storie di grande fascinazione, senza perdere mai di vista uno sguardo lucido sull’attualità.

 

Ed è proprio attraverso la ricchezza di questa varietà che Mathias Énard riesce a veicolare il suo pensiero, diventando così l’emblema dell’intreccio di voci e degli incroci tra ambiti e culture diverse.

 

Ideato e curato da Thesis Associazione Culturale, il progetto Dedica è sostenuto da istituzioni ed enti pubblici – in particolare dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dal Comune di Pordenone, dalla Fondazione Friuli – e realizzato con il sostegno dello special partner Servizi CGN, di Crédit Agricole Friuladria, Coop Alleanza 3.0, Assilab Previdenza e Servizi, BCC Pordenonese e Monsile insieme ad altri importanti soggetti privati.

 

Curatore del Festival è attualmente Claudio Cattaruzza.