Il bagaglio per scrivere

Il bagaglio per scrivere

conversazione con
Paolo Rumiz
conduce Claudio Cattaruzza

Paolo Rumiz (Dedica 2021), giornalista e scrittore, ha seguito da vicino gli eventi politici che a partire dagli anni Ottanta hanno prodotto profonde trasformazioni nell’area balcanica. Appassionato esploratore dei territori, grande camminatore, curioso di storie e di varia umanità, ha percorso in Italia e in Europa itinerari sconosciuti al turismo di massa, dandone conto nei suoi libri con uno stile asciutto e fotografico, con semplicità, immediatezza e profondità. Il suo ultimo lavoro, Una voce dal Profondo, è un viaggio nel sottosuolo, una storia che segue la voce delle faglie e dei terremoti di un territorio, quello dell’Italia, che «porta negli inferi dell’Umano e apre vertiginosi itinerari in noi stessi». Ne nasce uno sterminato affresco, dove il Terribile della natura è una normalità contro la quale attrezzarsi, non un’emergenza su cui speculare; una storia visionaria che porta l’autore, attraverso un suo speciale approccio “geologico”, a raccontare l’identità nazionale.
A condurre l’incontro Claudio Cattaruzza, curatore di Dedica Festival.

 


venerdì 9 Febbraio, 20:45

Teatro Marcello Mascherini

Azzano Decimo - Via Divisione Julia, 9

Gli incontri di Dedica30 sono a ingresso gratuito, posti non numerati.
Per gli incontri serali è obbligatoria la prenotazione online su Eventbrite.it – Dedica30, a partire dal 20 gennaio e fino a esaurimento dei posti.
I soci sostenitori con DedicaCard 2024 possono prenotare il loro posto direttamente alla segreteria del festival entro il 19 gennaio inviando una mail a info@dedicafestival.it (successivamente i posti saranno disponibili solo su Eventbrite).