Calendario

Musica

FLORES Y LIBERTAD

Concerto con Claudio Cojaniz A.P. Trio e Maria Vicentini

Maria Vicentini, violino
Claudio Cojaniz, pianoforte
Alessandro Turchet, contrabbasso
Luca Colussi, batteria
per Thesis/Dedicafestival

Partner evento: Malìparmi

Flores y libertad è un viaggio tra i canti d’amore e di libertà della tradizione ispanica tra composizioni originali che a quell’esperienza si ispirano. L’intento è di far rivivere questi simboli fuori dal museo dei ricordi e dentro la vita, in un continuo divenire. Queste canzoni hanno un grande significato universale, sono urla di dolore e di rivendicazione di diritti fondamentali: spesso si tratta di vere poesie d’amore per la vita o per qualcuno, veicolate da musiche deliziose. Qui si vuol far cantare queste canzoni con la lingua e con gli strumenti che sono propri a dei compositori istantanei, con gioiosa libertà interpretativa. Non per arredare il mondo, ma per testimoniarlo in modo sincero ed appassionato: e, anche se probabilmente è un’utopia, ricostruirlo, ripartendo da valori universali e significanti. La musica (come la poesia) è anche un gioco, un gioco serio, come seri sono i bambini quando giocano: un gioco capace di trasformare l’orrore del mondo in un sorriso.

 

Claudio Cojaniz


 

Claudio Cojaniz
Pianista, organista e compositore, Claudio Cojaniz ha accumulato una poliedrica attività trentennale declinandola tra musica da film, danza, teatro e cartoons. Come compositore ha ottenuto anche l’Irino Prize di Tokjo nel 1990, con Spheres per la New Japan Philarmonic diretta da Koihiro Harada. I suoi punti di riferimento sono l’arte africana, il blues e il jazz di Duke Ellington e Thelonious Monk. L’ultima pubblicazione è Songs of Africa, duo con Feruglio (CD Caligola, 2013).


sabato 23 Marzo, 20:45

Convento San Francesco

Pordenone - Via della Motta, 13

Ingresso € 8.00 (posto numerato)